SENSIBILITA’ MESCOLATE – mostra d’arte contemporanea nel mio studio fotografico

In questo articolo proverò a raccontare quanto sono grata per il successo che ha avuto l’evento inaugurale della mostra d’arte contemporanea “Sensibilità mescolate” !

La mostra è stata interamente concepita e organizzata da me, ed anche se ho avuto diversi intoppi che mi hanno prima rallentato e poi fatto correre, e certe cose le ho stabilite assolutamente d’impulso… sono soddisfattissima! E la mostra è bellissima e di alta qualità artistica! Per citare qualcuno che l’ha visitata con molto interesse: “questa mostra non è per tutti ” e io ne sono fiera!

Gli artisti espositori sono stati messi insieme dal mio gusto personale e dalla stima che provo per loro, le opere che sono esposte qui sono di Christian Basetti, Daria Covolo, Antonino Fulci, Valerio Guadagno, David Mannarino, Silvia Musumarra, Simonetta Pedicillo e io. Discipline, artisti ed opere eterogenei tra loro, ma con in comune grande sensibilità, senso artistico e voglia di comunicare.

L’arte, la bellezza e l’educazione a queste sono concetti così difficili da trovare oggi. Ed è a dir poco spaventevole quanto poco vengano considerati, al contrario dell’odio, della violenza (soprattutto quella subdola) e delle brutture del mondo che vengono invece continuamente esaltate. Io voglio cambiare questo modo di vivere il mio pianeta e parto da me, dal mio piccolo studio in un piccolo posto con poche persone… il mondo è dei piccoli!

In Valle d’Aosta, anch’essa piccola territorialmente, c’è tantissimo fermento artistico, molto più di quello che si immagina, ci sono molti artisti della mia età e più esperti decisamente bravi che dovrebbero essere visti da più gente possibile! Per questo sono orgogliosa e piena di speranza!

La mostra sarà in esposizione nel mio studio fotografico fino al 26 ottobre e vi consiglio di venire a dare un’occhiata perché è stupenda (fraz. Grand Moulin, 24 Antey Saint André, tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00) .

Da qui all’anno prossimo lavorerò affinché questa esposizione nata così, di sana pianta, per gioco, diventasse una sorta di appuntamento fisso annuale, tutte le volte con nuovi artisti che si aggiungono a quelli presenti ora. Vorrei diventassimo un bel gruppo di persone che si conoscono e si stimano tra loro, per i loro caratteri e i loro lavori. In modo da avere sempre nuovi stimoli, sapere, se necessario, cosa chiedere e a chi, conoscere le peculiarità della ricerca di ognuno e trovarne ispirazione e continuo nutrimento per le nostre piccole e personali rivoluzioni, che costituiscono quella più grande!
Vediamoci insomma! Ed amiamoci che siamo bellissimi!

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su telegram

Newsletter

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere una volta al mese (circa) riflessioni sulla fotografia e la comunicazione per immagini contemporanea, consigli tecnici, e non, sulla gestione delle tue “foto domestiche”, anteprime su eventi e corsi che progetto e realizzo.